VolaBologna Forum

Aviazione e non solo
Oggi è 25/05/2019, 20:29

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Bologna Fiere
MessaggioInviato: 26/01/2018, 13:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2012, 0:14
Messaggi: 444
Post contenitore sulle più importanti fiere in città


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Bologna Fiere
MessaggioInviato: 26/01/2018, 13:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2012, 0:14
Messaggi: 444
Presentate la 42esima Arte Fiera e ART CITY Bologna 2018

Bologna, 24/01/2018

Presentata oggi 24 gennaio la 42esima edizione di Arte Fiera, la fiera d’arte moderna e contemporanea di più lunga tradizione in Italia, fin dalla nascita autorevole fulcro del mercato dell’arte nazionale, sarà aperta dal 2 al 5 febbraio con preview il primo febbraio. Nella conferenza stampa è stato presentato anche ART CITY Bologna, dal 2 al 4 febbraio, il programma istituzionale di eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere in occasione di Arte Fiera, con il coordinamento dell’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei.

Ad Arte Fiera sono 152 le importanti gallerie chiamate a trasformare i padiglioni 25 e 26 di BolognaFiere in grande piattaforma di arte e dibattito su moderno e contemporaneo, numero volutamente ponderato nell’ottica di mantenere alta la qualità della manifestazione, a cui si aggiungono 30 espositori legati a editoria, grafica e creatività, per un totale di 182 presenze.

Angela Vettese, al suo secondo anno di direzione artistica della manifestazione, mantiene il taglio curatoriale della fiera proseguendo la svolta avviata nel 2017, arricchendo al contempo la kermesse di fondamentali momenti di approfondimento dedicati sia ai singoli artisti che alla riflessione teorica.

Con grande attenzione rivolta specificamente al panorama delle gallerie italiane, Arte Fiera 2018 mantiene il suo ruolo di fiera nazionale per eccellenza, puntando a rafforzare il proprio posizionamento “colto”, che si inserisce perfettamente nel tessuto cittadino di Bologna valorizzandone così la sua migliore tradizione di città “dotta”, capace di focus critici così come di momenti sperimentali. Arte Fiera diventa quindi un magnete inclusivo, che attiva realtà quali FICO, Cineteca, Teatro Comunale, i musei e le fondazioni cittadine, l’Università e moltissimi soggetti privati.


Top
   
MessaggioInviato: 29/01/2018, 17:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2012, 0:14
Messaggi: 444
Artefiera, 14 gallerie aperte per 'Art City White Night'

Sabato 3 febbraio 2018 gallerie aperte fino a mezzanotte per la notte bianca legata ad Artefiera. Ecco tutti i luoghi e gli appuntamenti


Bologna, 16 gennaio 2017 - Quattiordici mostre in altrettante gallerie cittadine, che sabato 3 febbraio rimarranno aperte fino a mezzanotte per salutare Artefiera (dal 2 a 5 febbraio). L’appuntamento si chiama Art City White Night, coinvolge le gallerie d’arte iscritte ad Ascom e al circuito Private tour. Moltissimi i protagonisti, da Giacomo Balla e Leoncillo alle rassegne dedicate ad autori come John Coplans in dialogo con June Crespo, Gianni Dessì, Fabrizio Corneli, Mario Raciti fino ad artisti al centro della più attuale sperimentazione come David Medalla, Vedovamazzei, Marotta & Russo, Vincenzo Merola, Alighiero Boetti, Paolo Quaresima, Mataro da Vergato, Peter Demetz e il progetto collettivo ‘I lied in Visa Center’.

Ecco luoghi e appuntamenti:

All’Art Forum Contemporary di via dei Bersaglieri 5/e l’appuntamento è con Ieratica, personale di Peter Demetz. La Galleria Cinquantasei di via Mascarella 59/b presenta ‘Le quattro stagioni di Giacomo Balla’: mostra e catalogo a cura di Elena Gigli con la collaborazione di Alan e Estemio Serri.

In via Castiglione 2/b la Galleria De’ Foscherari ospita Unexpected Landscapes, di Vedovamazzei, all’anagrafe Simeone Crispino e Stella Scala. Galleria Di Paolo Arte, in Galleria Falcone e Borsellino: al centro c’è Mario Raciti, Un poeta della pittura, con le sue opere dal 1969 al 1990. Via Jacopo Barozzi: alla Galleria Enrico Astuni Locus Solus, omaggio ad Arthur Rimbaud di David Medalla & Mondrian Fan Club

. La Galleria Forni (via Farini, 26/f) ospita In-canto bianco di Paolo Quaresima. How to disappear di Marotta&Russo è visitabile a L’Ariete, in via d’Azeglio. La Gam, Galleria d’Arte Maggiore (via d’Azeglio 15) ha curato Leoncillo. Stessa via, ma al 55, Otto Gallery propone Sestante di Gianni Dessì. P420 (via Azzo Gardino 9) offre i Foreign bodies di John Coplans & June Crespo. La Galleriapiù di via del porto 48 ha allestito invece I Lied in Visa Center, autori vari.

Royal Eros by Mataro da Vergato è la mostra di Isabella Falbo allo Spazio Testoni di via d’Azeglio 50. Alla Galleria Forni di piazza Cavour 2 presentano Diapason di Vincenzo Merola e Alighiero Boetti. Alla Galleria Studio G7 di via Val d’Aposa 4/a c’è Attenzione. Scultura in rapido movimento’ di Fabrizio Corneli.


Top
   
MessaggioInviato: 02/02/2018, 13:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2007, 10:57
Messaggi: 6406
Località: Bologna
Sicuramente in occasione di Artefiera, sulla facciata del nuovo palazzo della Regione hanno iniziato a proiettare la pubblicità della mostra di Keith Haring.
Un'ottima idea per colorare un po' le torri col buio, altrimenti spente :)
Immagine

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

_________________
Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 02/02/2018, 14:22 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 05/10/2007, 14:15
Messaggi: 13655
Località: Bologna
Fa molto NY o Tokio :mrgreen: 8)

_________________
ImmagineImmagine


Top
   
MessaggioInviato: 02/02/2018, 14:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/12/2007, 15:28
Messaggi: 14260
Località: Bologna
Simpatica idea :D Anche se forse sul lato corto senza finestre si riuscirebbero a leggere le cose ancora meglio :D

_________________
https://www.facebook.com/paginavolabologna/


Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 04/02/2018, 16:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Zanfo ha scritto:
Fa molto NY o Tokio :mrgreen: 8)


Sì anche a me fa questa impressione :mrgreen:

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
MessaggioInviato: 21/03/2018, 17:21 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 05/10/2007, 14:15
Messaggi: 13655
Località: Bologna
Cina ospite d'onore. Quest'anno per la nostra città è proprio l'anno della Cina :D



Bologna, torna la Fiera del libro per Ragazzi. La Cina ospite d'onore

Dal 26 al 29 marzo la 55ª Bologna Children’s Book Fair. Cinesi, illustrati e digitali: ecco i giovani libri che salvano il mondo


Bologna, 21 marzo 2018 - Se il mondo globalizzato produce libri anziché loschi poteri informatici si può ancora sperare. Se poi quei libri sono rivolti ai giovanissimi, alle loro curiosità, al loro bisogno di fantasticare e di saper, allora la speranza si rafforza. «Ogni lettore, quando legge, legge se stesso», diceva Proust. E più saranno le occasioni, più migliorerà la coscienza di ciò che si è o si vorrebbe essere. Di occasioni la cinquantacinquesima Fiera del libro per Ragazzi di Bologna (ma la dimensione planetaria obbliga ormai a chiamarla Bologna Children’s Book Fair, in sigla BCBF), in calendario nel quartiere fieristico dal 26 al 29 marzo, ne offre in abbondanza. Le cifre: 1300 espositori di un centinaio di paesi, 250 incontri, 1 milione di visite sul web. E una nazione ospite, la Cina, colosso dell’economia e dello sviluppo culturale (non dei diritti umani, ahimè).

Fin dalla presentazione di ieri nella biblioteca civica multimediale di Salaborsa, la Fiera ha messo in campo le sue prospettive. Largo agli illustratori (una scelta percorsa dalle origini) e grande attenzione per le nuove tecnologie, inclusi il digitale e la realtà aumentata. In una realtà di non lettori come la nostra il libro si plasma con il variare degli strumenti a disposizione; con buona tenuta (fonte Associazione Italiana Editori), poiché oltre il 40% per cento dei diritti venduti dall’Italia all’estero riguarda le pubblicazioni dai 6 ai 18 anni. E internazionalità è un’altra parola d’ordine: la Fiera bolognese è partner di quella di Shangai e sarà parte attiva (30 maggio-1 giugno) a New York della prima due giorni riservata al mercato dei copyright nelle edizioni del settore.

L'illustrazione resta regina. La classica “Mostra degli Illustratori” ha selezionato 77 lavori i 25 parti del mondo. E la Cina, facendo ovviamente in grande come le si addice, porta in fiera, tra l’altro, un’esposizione della sua antica arte grafica, una rassegna delle tavole più famose e una serie di album che raccontano il mondo visto con gli occhi di un bambino. Di pregio le partecipazioni: da Manuel Marsol, primo al premio dell’illustrazione 2017 a Ludwig Volbeda, dalla mostra per Gianni De Conno a Chris Ridder, da Lorenzo Mattotti all’illustrazione russa riscoperta da Antonio Faeti nella Galleria Stefano Forni e all’inglese Helen Gillian Oxenbury.

Ai premi consueti, in primis gli allori per gli illustratori – e c’è naturalmente il BolognaRagazzi Digital Award – si aggiungerà nel 2019 un riconoscimento, nel ricordo della scrittrice e studiosa Carla Poesio, per una tesi di laurea sulla letteratura per i ragazzi. E si dovrebbe dire meglio ragazze e ragazzi, così come s’intitola il Premio Strega per gli adolescenti giunto alla terza edizione.

Ma la Fiera non sarebbe se non un recinto chiuso per scambi d’affari, se non fosse accompagnata per la seconda volta da “BOOM! Crescere nei libri”, un programma costruito dal Comune e da BolognaFiere, con liberissimo accesso per bambini e famiglie: è un off-Book Fair che si svolgerà da domani al 31 marzo, forte di 60 appuntamenti e 38 mostre distribuiti in 64 luoghi diversi della città. I libri, e i loro autori, vanno toccati, annusati, usati come mappe per vivere. È noto che chi legge vive due volte. Con la Fiera che sta dentro e con quella che, nata da lei, sta fuori, si stingono le angosce planetarie. Se il mondo globale è così, si può sperare.

Immagine

Info http://www.bookfair.bolognafiere.it.

_________________
ImmagineImmagine


Top
   
MessaggioInviato: 03/05/2018, 12:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2007, 10:57
Messaggi: 6406
Località: Bologna
È stato presentato alla Triennale di Milano il progetto di riqualificazione e ampliamento del quartiere fieristico di Bologna. Autore del progetto è lo studio di architettura Di Gregorio Associati di Parma, con la progettazione strutturale dell'ingegnere Massimo Majowiecki e la consulenza scientifica del professor Aurelio Galfetti, maestro dell'architettura ticinese. "Negli anni Sessanta la Fiera di Bologna, tra i poli fieristici più antichi e importanti d’Italia, venne trasformata dagli architetti Benevolo, Giura Longo e Melograni, chiamati a rispondere alla rinnovata spinta internazionale del tempo" ricorda l'architetto Francesco Di Gregorio, già progettista del padiglione Cibus a Expo 2015. "Nel corso degli anni, l’impianto razionalista del disegno originario ha via via perso il suo vigore a causa di interventi frammentati che ne hanno minato la chiarezza compositiva. La nostra proposta - spiega l'architetto - introduce una nuova 'matrice' distributiva, basata su un sistema modulare che intende ricucire le componenti del contesto". "Il progetto - aggiunge Galletti - riguarda la trasformazione dell’area delle fiere, ma soprattutto dei rapporti di interscambio con la città di Bologna, proponendo una serie di suggerimenti e di percorsi che strutturano l'insieme degli spazi espositivi". La spina centrale della nuova composizione è il mall, un'asse ortogonale illuminato da ampie superfici trasparenti che attraverserà il complesso fieristico da nord a sud, ottimizzando l'accesso dalla tangenziale e prevedendo l’innesto di ulteriori padiglioni futuri. A fronte di un investimento di circa 44 milioni di euro, la prima fase dell'ampliamento prevede la realizzazione di due nuovi padiglioni e di annessi spazi dedicati alle attività congressuali e alla ristorazione, per una superficie totale costruita di oltre 33mila mq. L'inaugurazione, prevista in occasione di Cersaie 2018 a settembre, concluderà a tempo di record i lavori in corso dal novembre scorso.

FONTE

Immagine

Immagine

Immagine

_________________
Immagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Bologna Fiere
MessaggioInviato: 10/05/2018, 15:26 
Non connesso

Iscritto il: 06/11/2007, 21:38
Messaggi: 864
Località: Castelfranco Emilia
Spettacolare,
era proprio ora di mettere mano al quartiere fieristico.
L'idea dell'asse ortogonale è una importante ventata di modernità,
speriamo che il tutto venga realizzato rapidamente e senza intoppi.

_________________
“Quella che lei chiama Bologna, è un cosa grande, che va da Parma a Cattolica. Dove davvero la gente vive a Modena, lavora a Bologna e la sera va a ballare a Rimini. E' una strana metropoli, che s'allarga a macchia d'olio tra il mare e gli Appennini.”


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net