VolaBologna Forum

Aviazione e non solo
Oggi è 25/05/2019, 19:50

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3 4 5 6 Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 23/03/2017, 20:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Chiesa della Trinità o del Martyrium

Chiamata anche Chiesa della Santa Croce o del Calvario o della Trinità, in origine avrebbe dovuto avere cinque navate, con abside antistante il Cortile di Pilato e la facciata verso est, proprio come il Santo Sepolcro a Gerusalemme. A causa della morte di Petronio l’opera non fu terminata, fu ristrutturata risultando come si vede ora.
Dal tempo delle Crociate fino al 1950, nella cappella centrale era custodita la Santa Croce.

ImmagineChiesa della Santa Croce Adorazione dei Magi
by alberto cisotto, su Flickr

[“Adorazione dei Magi”]

Nell’ultima cappelletta troviamo l’opera in legno “Adorazione dei Magi”, con statue a grandezza d’uomo, è il più antico presepio conosciuto al mondo composto da statue a tutto tondo.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 23/03/2017, 20:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Chiostro medievale

ImmagineIl Chiostro Medievale
by alberto cisotto, su Flickr

[Chiostro medievale]

Si tratta di un cortile più grande di quello di Pilato su due piani, quello inferiore con ampie arcate, quello superiore con colonnato in stile romanico. Sotto i portici del chiostro ci sono numerose lapidi di quasi tutti i bolognesi caduti durante la Prima Guerra Mondiale, nell’atrio dell’ingresso occidentale troviamo quelli della Seconda Guerra Mondiale.
Dal lato settentrionale troviamo l’ingresso al Museo di Santo Stefano.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 26/03/2017, 17:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Su Piazza Santo Stefano si affaccia Corte Isolani, un passaggio coperto che collega via Santo Stefano con Strada Maggiore, inaugurata nel 1999 dopo la ristrutturazione e restauro del complesso dei palazzi Isolani.

ImmagineCorte Isolani
by alberto cisotto, su Flickr

[Corte Isolani]

L’ingresso su Strada Maggiore è dominato dal portico di Casa Isolani, una delle più importanti testimonianze dell’architettura romanico-gotica bolognese, caratterizzato da travi alte in legno.

ImmaginePortico Corte Isolani 1
by alberto cisotto, su Flickr

[Portico Casa Isolani]

ImmaginePortico Corte Isolani dettaglio freccia
by alberto cisotto, su Flickr

[Dettaglio freccia del Portico Casa Isolani]

Il portico viene indicato anche come “delle tre frecce”, si narra di una legenda in cui doveva essere uccisa una ragazza sotto al portico, ma era talmente bella che i suoi sicari decisero di non ucciderla e scoccare le frecce in alto che si conficcarono sul soffitto.

ImmagineCorte Isolani interno
by alberto cisotto, su Flickr

[Passaggio di Corte Isolani]

Il passaggio di Corte Isolani ci permette di attraversare cortili e androni dove si affacciano negozi, uffici e residenze.
All’ingresso su Piazza Santo Stefano troviamo Palazzo Isolani

ImmaginePalazzo Isolani
by alberto cisotto, su Flickr

[Palazzo Isolani]

Chiamato anche palazzo Bolognini fu costruito per conto della famiglia Bolognini, allora apparteneva al Senato che governava la città che traeva le sue ricchezze dal commercio della seta fulcro dell’economia cittadina di quell’epoca.
Successivamente il palazzo venne acquistato dalla famiglia bolognese Isolani, nome proveniente dall’isola di Cipro.
Al suo interno troviamo una scala elicoidale costruita da Jacopo Barozzi da Vignola detto “il Vignola”, ed affreschi del settecento.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 02/04/2017, 12:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
In via dell’Indipendenza si affaccia la Cattedrale di San Pietro

ImmagineCattedrale di San Pietro
by alberto cisotto, su Flickr

[Cattedrale di San Pietro]

Si tratta del principale luogo di culto di Bologna, la prima Chiesa costruita al di fuori delle mura (intese come la prima cinta muraria), infatti essa sorge in prossimità di dove c’era la Porta di San Cassiano chiamata poi Porta di San Pietro o Piera.

ImmagineCampanile Cattedrale di San Pietro
by alberto cisotto, su Flickr

[Campanile della Cattedrale di San Pietro]

Il campanile che affianca la Chiesa è alto più di 70 metri ed ha base quadrata e con la cima rotonda, ospita la più grossa campana suonabile “alla bolognese” chiamata “la nonna” e pesa 33 quintali, oltre a questa ce ne sono altre tre più piccole.

ImmagineInterno della Cattedrale di San Pietro
by alberto cisotto, su Flickr

[Interno della Cattedrale di San Pietro]

L’interno è diviso in tre navate ed è racchiuso in una volta a botte lunettata, ai lati della porta maggiore ci sono due antichi leoni stilofori, provenienti dalla Porta dei Leoni, che sorreggono delle acque santiere.

ImmagineScultura sul soffitto sopra altare della Cattedrale di San Pietro
by alberto cisotto, su Flickr

[Dettaglio arcata sopra al presbiterio]

Sopraelevato di alcuni gradini dal resto della Chiesa c’è il presbiterio (zona dove c'è l'altare) con sopra un’arcata con due angeli che sorreggono lo stemma di papa Gregorio XV.
Sopra all’altare maggiore c’è un Crocifisso romano in legno, sotto di esso troviamo la cripta che ospita il sepolcro di Giovanni Acquaderni fondatore, assieme Mario fani, della Società della Gioventù Cattolica Italiana (ora Azione Cattolica Italiana).
Dietro al campanile c’è la sagrestia e la sagrestia capitolare.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Ultima modifica di Ciso il 24/04/2017, 11:10, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 20/04/2017, 18:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Continuando a percorre via dell’Indipendenza, incrociamo Piazza VIII Agosto, la piazza pedonale dove oggi, al venerdì e sabato, ci sono le bancarelle del mercato “La Piazzola” o “Mercato della Montagnola” che si estende nel vicino Parco della Montagnola

ImmaginePiazza VIII Agosto
by alberto cisotto, su Flickr

[Piazza VIII Agosto]

ImmaginePiazza VIII Agosto con mercato
by alberto cisotto, su Flickr

[Piazza VIII Agosto, con mercato]

La piazza è di origini romane e diventò proprietà del Comune di Bologna nel 1219 con il nome di Piazza del Mercato, fu il luogo destinato al mercato del bestiame.
Nel periodo napoleonico fu rinominata Piazza D’Armi, perché ospitava esercitazioni e attività militari.

ImmaginePiazza VIII Agosto monumento
by alberto cisotto, su Flickr

[Monumento Popolano]

L’8 Agosto 1948, quando il popolo bolognese sconfisse le truppe austriache, fu nominata Piazza VIII Agosto in onore di quella vittoria, in ricordo di questo storico evento fu costruito il monumento Popolano, posto davanti l’entrata del Parco della Montagnola.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Ultima modifica di Ciso il 24/04/2017, 11:16, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 22/04/2017, 9:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Il Parco della Montagnola è una delle più antiche aree verdi del centro di Bologna, sorge sui ruderi del palazzo costruito da Bertrando del Poggetto che doveva ospitare il Papa e la sua corte, successivamente questo palazzo fu distrutto dal popolo bolognese in rivolta

ImmagineParco della Montagnola
by alberto cisotto, su Flickr

[Parco della Montagnola]

Il parco ha due punti d’accesso, il Pincio di Bologna con alla base una fontana, questo ingresso si trova vicino alle mura dell’ultima cerchia

ImmagineMontagnola 1
by alberto cisotto, su Flickr

[Pincio di Bologna]

Mentre l’altro accesso è dal lato opposto, di fronte Piazza VIII Agosto.

ImmagineParco della Montagnola 1
by alberto cisotto, su Flickr

[Sculture animali]

All’interno del parco c’è una vasca circolare contenente delle sculture di animali.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 25/04/2017, 11:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Il principale parco pubblico di Bologna sono i Giardini Margherita

ImmagineGiardini Margherita laghetto 2
by alberto cisotto, su Flickr

[Giardini Margherita]

Nel 1868 il Comune di Bologna acquistò un terreno posto lungo l’ultimo pezzo di mura, fra Porta Castiglione e Porta Santo Stefano, luogo in cui fin dal Trecento c’era uno dei primi conventi della città, dedicato a Santa Chiara, distrutto a fine Ottocento.
Nel 1847 fu iniziato il progetto del parco intitolato alla Regina Margherita che si recò in visita a Bologna nel 1878. Il parco fu ultimato ed aperto al pubblico nel 1879.
Durante i lavori di costruzione furono trovati i resti di un’intera necropoli etrusca, oggi conservati al Museo Civico Archeologico di Bologna, e due delle tombe trovate furono ricostruite all’interno del parco.
Nel 1888 fu il luogo per l’Esposizione Emiliana d’Agricoltura e d’Industria, manifestazione che accompagnò le celebrazioni per l’ottavo centenario dell’Università di Bologna, accanto a questi stand c’erano ristoranti con spettacoli per tutti. Un tram a vapore collegava il parco con San Michele in Bosco, dove negli stessi giorni si svolgeva l’Esposizione Universale di Belle Arti.
Nei Giardini Margherita si tennero anche concorsi ippici, concerti, corse automobilistiche, nel 1988 fu l’area di atterraggio per l’elicottero di Giovanni paolo II, in visita all’Università di Bologna per il suo nono centenario.

ImmagineGiardini Margherita Statua Vittorio Emanuele II by alberto cisotto, su Flickr

[Monumento a Vittorio Emanuele II]

Dal 1944 ad uno degli ingressi principali, quello munito di una delle cancellate che un tempo chiudevano le porte della città, si trova il monumento a Vittorio Emanuele II, trasportato da Piazza Maggiore e diventato un punto di riferimento all’interno dei Giardini Margherita.
Nei primi del Novecento furono costruite una scuola all’aperto ed una latteria con una piccola stalla.

ImmagineGiardini Margherita capanna villanoviana
by alberto cisotto, su Flickr

[Capanna villanoviana]

Fino ai primi anni ottanta c’era un piccolo zoo, una gabbia con due leoni ed un recinto con cerbiatti e capre, sostituito dalla ricostruzione di una capanna villanoviana utilizzata a scopo didattico nelle gite scolastiche.

ImmagineGiardini Margherita ponte
by alberto cisotto, su Flickr

[Laghetto]

ImmagineGiardini Margherita tartarughe
by alberto cisotto, su Flickr

[Le tantissime tartarughe che insieme ai pesci popolano il laghetto]

All’interno dei Giardini c’è un laghetto, creato con le acque del Savena, con un ponticello ed un’isola artificiale; c’è anche una palazzina utilizzata dal Comune come Biblioteca dei Ragazzi ed un piccolo osservatorio astronomica.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 14:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
I Giardini Margherita si trovano ai piedi di un colle con in cima il monastero di San Michele in Bosco, un ex convento olivetano bolognese con accanto l’omonima Chiesa.
Il complesso fu acquistato alla fine del XIX secolo dal chirurgo Francesco Rizzoli e donato alla provincia di Bologna affinché realizzasse un centro specializzato in ortopedia, l’attuale Istituto Ortopedico Rizzoli.

ImmagineChiesa San Michele in Bosco
by alberto cisotto, su Flickr

[Chiesa San Michele in Bosco]

La Chiesa ha origini medievali, ricostruita nel 1430 dai monaci Olivetani, ed è composta da una navata con quattro cappelle laterali ed un presbiterio chiuso da transenne.
Il convento venne terminato dopo la costruzione della Chiesa, questo ha un chiostro ottagonale.

ImmagineVista su Bologna da San Michele in Bosco centro 3
by alberto cisotto, su Flickr

[Panoramica da San Michele in Bosco]

Dal parco sottostante il complesso di San Michele in Bosco, più precisamente la zona di entrata verso la Chiesa, si ha una meravigliosa vista su tutta la città di Bologna.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 14:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Sono numerose le Chiese presenti nel centro di Bologna, ho già descritto le principali ed ora descriverò alcune delle altre presenti in città, le più significative.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 14:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Chiesa santi Bartolomeo e Gaetano

ImmagineBasilica di San Bartolomeo e San Gaetano 1
by alberto cisotto, su Flickr

[Chiesa santi Bartolomeo e Gaetano]

Si trova vicino le Due Torri ed è l’unione di due progetti il primo iniziato da Andrea Marchesi detto il Formigine, questo prevedeva la ristrutturazione di una Chiesa già esistente nel V secolo dedicata a San Bartolomeo, il secondo di Agostino Barelli che, dopo la morte del Formigine, continuò la costruzione della Chiesa rivisitandone la struttura ed i particolari, dedicando la costruzione a San Gaetano. In origine la facciata principale era rivolta verso Piazza di Porta Ravegnana, ancora oggi è visibile l’arcata con l’accesso, poi l’ingresso fu spostato verso Strada Maggiore.
Nel 1694 furono terminati il campanile e la cupola.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 15:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Basilica di San Giacomo Maggiore

ImmagineBasilica di San Giacomo Maggiore ed il Convento Padri Agostiniani
by alberto cisotto, su Flickr

[Basilica di San Giacomo Maggiore]

La basilica si affaccia per buona parte di via Zamboni e su Piazza Giuseppe Verdi, risale al 1267 come Chiesa dell’ordine degli Agostiniani con al suo interno la cappella Bentivoglio.
La sua parte più antica è la facciata con sulla destra l’entrata dell’antico convento, ora Conservatorio “G.B. Martini”. Il portico rinascimentale, ha trentasei colonne con capitelli corinzi.
Il complesso è racchiuso dal lato di Piazza Verdi dagli unici resti delle mura dei mille, con sopra il campanile.
Dall’ingresso laterale si accede all’Oratorio di Santa Cecilia, con al suo interno degli affreschi che rappresentano la vita della santa.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Ultima modifica di Ciso il 13/01/2018, 15:57, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 15:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Percorrendo via Marsala, una traversa di via Zamboni, troviamo la Basilica di San Martino con adiacente la sua omonima piazza

ImmagineChiesa di San Martino 1
by alberto cisotto, su Flickr

[Basilica di San Martino]

Considerata come Basilica minore, venne fondata nel 1227 e concessa ai monaci Carmelitani nel 1293. La parte più antica è il portale sul fianco destro che conserva una lunetta decorata da un rilievo di San Martino.
L’interno è composto da tre navate divise da pilastri e archi.
Il Chiostro dei Morti è porticato su quattro lati.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 15:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
A nord del centro di Bologna, vicino via Garibaldi, troviamo la Basilica di San Domenico

ImmagineChiesa San Domenico
by alberto cisotto, su Flickr

[Basilica di San Domenico]

Si tratta di uno dei più importanti luoghi di culto della città emiliana, sede principale dell’ordine dei frati predicatori, nell’Arca di San Domenico sono conservati i resti del Santo fondatore dell’ordine.
Davanti alla Chiesa troviamo l’omonima piazza con una pavimentazione simile a Piazza Santo Stefano, tipicamente medievale, in origine era separata dalla strada da un muro e vi si radunavano le grandi folle che andavano ad ascoltare le prediche dei frati domenicani.

ImmagineChiesa più statua San Domenico
by alberto cisotto, su Flickr

[Colonna con la statua di San Domenico, con dietro la cappella del Rosario]

Nella parte posteriore della piazza c’è una colonna in pietra e bronzo, simbolo della fine dell’epidemia di peste, mentre nella parte anteriore c’è una colonna con la statua di San Domenico. Caratteristiche sono le tombe del glossatore Rolandino de’ Passaggeri e Egidio Foscherari.
La facciata è stata costruita in laterizi con un grande rosone posto sopra l’entrata, a sinistra di essa c’è la Cappella Ghisilardi e a destra le strutture del convento.

ImmagineChiesa San Domenico interno
by alberto cisotto, su Flickr

[Interno Basilica di San Domenico]

L’interno è composto da tre navate, numerose cappelle laterali, un transetto ed un coro.
Sulla destra del corpo della Chiesa abbiamo la cappella di San Domenico che contiene l’Arca di San Domenico che contiene i suoi resti.
Sulla sinistra invece c’è la Cappella del Rosario.
La Basilica di San Domenico ha un piccolo museo dove sono custodite opere d’arte e reliquie.
Vicino alla Chiesa c’è il convento con chiostri e numerose opere d’arte.
La biblioteca rinascimentale è strutturata a navate su colonne come una basilica e contiene preziosi manoscritti.
Adiacente alla basilica troviamo l’omonimo parco.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 13/01/2018, 16:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/12/2007, 15:28
Messaggi: 14260
Località: Bologna
All'improvviso, il Cisotto :oops:

_________________
https://www.facebook.com/paginavolabologna/


Immagine


Top
   
 Oggetto del messaggio: Re: Alla scoperta di Bologna
MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2008, 19:12
Messaggi: 8309
Località: Bologna
Basilica di San Francesco

ImmagineChiesa San Francesco
by alberto cisotto, su Flickr

[Chiesa di San Francesco, facciata principale]

La Chiesa è tra le costruzioni italiane con più caratteristiche gotiche francesi, nonostante il suo aspetto tipico romanico a causa dei vari restauri subiti negli anni.

ImmagineBasilica San Francesco retro
by alberto cisotto, su Flickr

[Parte dietro della Basilica di San Francesco]

Nell'abside, nella parte dietro che da su Piazza Malpighi, ci sono tre monumenti funebri (Arche), di Francesco d'Accursio, del giurista Odofredo e di Rolandino dei Romanzi.
La facciata principale è in stile romanico con forma a capanna ed ornata da scodelle in ceramica con un grande portale in marmo.
Alla base del campanile c'è la tomba di Pietro Canetoli, con vicino l'affresco della Madonna col Bambino e santi di Pietro Lianori.
Tra la Chiesa e gli edifici che la circondano dal lato sud troviamo un piccolo atrio in stile romanico, da cui si accede al chiostro del convento ed alla parte laterale della Basilica.
L'interno è diviso in tre navate con pilastri ottagonali ed altissime volte che ricordano Notre Dame di Parigi, sulla controfacciata si trova il monumento di Ludovico Boccadiferro, sulle pareti ci sono altri monumenti come quello di Pietro Fieschi, l'Arca del vescovo Galeazzo Bottrigari, il monumento di Alessandro Zambeccari, il Sepolcro di Giuseppe Arnolfini e quello di Papa Alessandro V. Sull'altare maggiore c'è l'Ancona Marmorea di San Francesco, mentre le pareti del presbiterio sono affrescate con Storie della vita di San Francesco.
Il Chiostro dei Morti fu realizzato nel XIV secolo e sulle sue pareti vi sono le tombe dei dottori dello Studio.
Verso il lato sud c'è un altro grande Chiostro quattrocentesco che, insieme a molte altre parti di questo grande complesso, oggi viene utilizzato come uffici finanziari.

_________________
Bene Bene

ImmagineImmagineImmagine


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 1 2 3 4 5 6 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net