VolaBologna Forum

Aviazione e non solo
Oggi è 14/11/2019, 4:40

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 14 5 6 7 8 Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 28/09/2019, 17:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/12/2007, 15:28
Messaggi: 14378
Località: Bologna
Lodo ha scritto:
maxdan ha scritto:
e non si intravede ancora l'avvio dei lavori per questa fantomatica espansione del terminal che, una volta terminata, probabilmente sarà quasi satura, ai ritmi di crescita attuali .... non ci siamo ....


Anch'io ho il terrore che l'espansione vada tanto a rilento che quando sarà completata restituirà l'aeroporto già sottodimensionato. Non abbiamo pace.



In Italia purtroppo va così :x

_________________
https://www.facebook.com/paginavolabologna/


Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 29/09/2019, 22:10 
Non connesso

Iscritto il: 10/05/2018, 20:26
Messaggi: 5
niccolo.brandani ha scritto:
Bisogna attendere la conferenza dei servizi a fine anno. Nel frattempo ricordo che abbiamo avuto quasi 2 anni di Toninelli.

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


e per fortuna che "La conferenza di servizi è un istituto della legislazione italiana di semplificazione dell'attività della pubblica amministrazione della Repubblica Italiana. " rif Wikipedia

ed allo stesso tempo mi chiedo perché - nonostante Toninelli e la conferenza dei servizi - a Fiumicino i lavori del nuovo molo A stiano procedendo spediti....


Top
   
MessaggioInviato: 30/09/2019, 9:35 
Non connesso

Iscritto il: 08/08/2017, 7:48
Messaggi: 42
Ho una certa età, e conosco di certo le cose italiane a 360 gradi come vanno, soprattutto quando c'è di mezzo la politica.
Due sono le cose importanti sul tappeto: l'inizio attività del PM e la nuova aerostazione.
Il primo problema visto dalla parte della potenziale utenza, dovrebbe essere facilmente risolto; sono 6 mesi che i lavori sono stati ultimati e non si capisce quanto tempo occorre per dare il nulla osta all'avvio dell'attività, a meno che non ci siano problemi rispetto al progetto comunque approvato.Senza contare ai mancati incassi per la soc. di gestione.
Il secondo problema, ma più importante, è l'ampliamento dell'aerostazione.Il precedente restyling, chiaramente sottostimato e fatto al risparmio, risulta ampiamente deficitario e insufficiente se alla luce dei pochissimi anni trascorsi la situazione è questa.
Le previsioni di crescita del traffico sono state completamente errate.Speriamo che la costruzione del nuovo molo, non venga fatta al risparmio di metri quadri e di strutture (vedi finger), per non dover dopo 3 anni fare nuovi interventi.Mi pareva di aver letto che il progetto era stato approvato e finanziato e che i lavori dovessero iniziare nella fine dell'anno corrente.
Sarebbe corretto un comunicato stampa chiarificatore da parte di qualche attore in campo, in primis
della SAB ma anche della politica, per dare un'informazione alla cittadinanza utente.
Mi scuso, per il romanzo.


Top
   
MessaggioInviato: 30/09/2019, 15:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/12/2007, 15:28
Messaggi: 14378
Località: Bologna
ALB. ha scritto:
Ho una certa età, e conosco di certo le cose italiane a 360 gradi come vanno, soprattutto quando c'è di mezzo la politica.
Due sono le cose importanti sul tappeto: l'inizio attività del PM e la nuova aerostazione.
Il primo problema visto dalla parte della potenziale utenza, dovrebbe essere facilmente risolto; sono 6 mesi che i lavori sono stati ultimati e non si capisce quanto tempo occorre per dare il nulla osta all'avvio dell'attività, a meno che non ci siano problemi rispetto al progetto comunque approvato.Senza contare ai mancati incassi per la soc. di gestione.
Il secondo problema, ma più importante, è l'ampliamento dell'aerostazione.Il precedente restyling, chiaramente sottostimato e fatto al risparmio, risulta ampiamente deficitario e insufficiente se alla luce dei pochissimi anni trascorsi la situazione è questa.
Le previsioni di crescita del traffico sono state completamente errate.Speriamo che la costruzione del nuovo molo, non venga fatta al risparmio di metri quadri e di strutture (vedi finger), per non dover dopo 3 anni fare nuovi interventi.Mi pareva di aver letto che il progetto era stato approvato e finanziato e che i lavori dovessero iniziare nella fine dell'anno corrente.
Sarebbe corretto un comunicato stampa chiarificatore da parte di qualche attore in campo, in primis
della SAB ma anche della politica, per dare un'informazione alla cittadinanza utente.

Mi scuso, per il romanzo.



Esattamente, ma con le elezioni alle porte non potrà sicuramente succedere

_________________
https://www.facebook.com/paginavolabologna/


Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 30/09/2019, 15:45 
Non connesso

Iscritto il: 21/12/2017, 13:27
Messaggi: 126
ALB. ha scritto:
Ho una certa età, e conosco di certo le cose italiane a 360 gradi come vanno, soprattutto quando c'è di mezzo la politica.
Due sono le cose importanti sul tappeto: l'inizio attività del PM e la nuova aerostazione.
Il primo problema visto dalla parte della potenziale utenza, dovrebbe essere facilmente risolto; sono 6 mesi che i lavori sono stati ultimati e non si capisce quanto tempo occorre per dare il nulla osta all'avvio dell'attività, a meno che non ci siano problemi rispetto al progetto comunque approvato.Senza contare ai mancati incassi per la soc. di gestione.
Il secondo problema, ma più importante, è l'ampliamento dell'aerostazione.Il precedente restyling, chiaramente sottostimato e fatto al risparmio, risulta ampiamente deficitario e insufficiente se alla luce dei pochissimi anni trascorsi la situazione è questa.
Le previsioni di crescita del traffico sono state completamente errate.Speriamo che la costruzione del nuovo molo, non venga fatta al risparmio di metri quadri e di strutture (vedi finger), per non dover dopo 3 anni fare nuovi interventi.Mi pareva di aver letto che il progetto era stato approvato e finanziato e che i lavori dovessero iniziare nella fine dell'anno corrente.
Sarebbe corretto un comunicato stampa chiarificatore da parte di qualche attore in campo, in primis
della SAB ma anche della politica, per dare un'informazione alla cittadinanza utente.
Mi scuso, per il romanzo.
Era sorta una discussione in merito all'ampliamento del terminal durante il meeting di Confindustria a Farete.
Gli industriali in particolare denunciavano il fatto che per evitare il declassamento dell'aereostazione era necessario a puntare ai 20 milioni di passeggeri anno visto le stime della crescita dell'aviazione mondiale al 100%. Tale aumento sarebbe dovuto passare ad un allargamento del terminal.
I vertici di ADB risposero che si sono adeguati alle proiezioni statistiche di Enac, le quali prevedono una crescita al 2020 a 12,5 milioni. Inoltre, a giusta ragione, l'aeroporto non è servito da grandi infrastrutture.
Molto spesso in questa regione ci si dimentica di avere un sistema economico di primo ordine e si ci riduce a costruire infrastrutture inadeguate dalla nascita. Serve un minimo di ambizione.

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
   
MessaggioInviato: 30/09/2019, 17:52 
Non connesso

Iscritto il: 08/08/2017, 7:48
Messaggi: 42
Grazie per le risposte precise ma comunque sempre dai "soliti" esperti che ovviamente per loro merito sono informatissimi; dai allarghiamo il dibattito.
Sono perfettamente d'accordo che nella ns. regione,che pure risulta ai primissimi posti nelle statistiche economiche e sociali,da parte evidentemente della classe dirigente tutta, si è sempre o quasi sempre operato nella progettazione delle strutture, con il freno a mano tirato, senza una qualche, se non tutte ovviamente, idea boom da sogno appunto.
L'aeroporto, la stazione AV, quella di superfice, il PM, la fiera,e l'Università sono il biglietto da visita per quei cittadini del mondo che vengono per lavoro, per turismo, o a studiare nella nostra splendida città.
Sono convinto che la nostra terra sia all'avanguardia nazionale e appunto per questo dobbiamo fare in modo di elevarci dalla mediocrità nazionale.


Top
   
MessaggioInviato: 01/10/2019, 11:11 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: 05/10/2007, 14:15
Messaggi: 13794
Località: Bologna
Pochi mesi fa il Presidente Postacchini disse che a fine anno ci sarebbero state novità sui lavori del terminal.
Vediamo se sarà così.

_________________
Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 01/10/2019, 17:46 
Non connesso

Iscritto il: 25/09/2017, 10:48
Messaggi: 146
Cita:
I vertici di ADB risposero che si sono adeguati alle proiezioni statistiche di Enac, le quali prevedono una crescita al 2020 a 12,5 milioni.


Lo trovo assurdo, a parte che potrebbero anche prendere uno straccio di iniziativa e programmare con un respiro un pò più ampio rispetto ad una semplice statistica; inoltre il progetto di rinnovo del terminal non è concepito per gestire con disinvoltura 10mln pax?

Che il nuovo terminal sarà già sottodimensionato alla nascita purtroppo sembra molto probabile, ma che lo sia anche nella stesura progettuale è davvero diabolico...


Top
   
MessaggioInviato: 12/10/2019, 15:48 
Non connesso

Iscritto il: 21/12/2017, 13:27
Messaggi: 126
Ciao, voglio mettervi all'attenzione questo articolo
https://bologna.repubblica.it/cronaca/2 ... 238339611/
Mi sono fatto una serie di domande dopo la lettura:
Ma queste persone non sapevano di comprare casa vicino all'aeroporto?
Può l'unico aeroporto regionale efficiente avere limiti di crescita?
Non sarebbe stato opportuno acquisire ed investire in quello di Ozzano?

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
   
MessaggioInviato: 12/10/2019, 17:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/12/2007, 15:28
Messaggi: 14378
Località: Bologna
Il discorso sul rumore, dato l'immobilismo infrastrutturale italiano, può essere sviluppato solo in ottica maggiore efficienza, meno rumorosità dei motori in futuro. Bona, non ci sono alternative

Costruirlo da un'altra parte è impossibile
Limitarlo pure (vogliamo piegare l'economia di Bologna e della regione per le grida di 50 persone che hanno comprato casa lì?)

_________________
https://www.facebook.com/paginavolabologna/


Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 12/10/2019, 20:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2007, 20:49
Messaggi: 6137
Località: Bologna
Lorenzo BLQ ha scritto:
Il discorso sul rumore, dato l'immobilismo infrastrutturale italiano, può essere sviluppato solo in ottica maggiore efficienza, meno rumorosità dei motori in futuro. Bona, non ci sono alternative

Costruirlo da un'altra parte è impossibile
Limitarlo pure (vogliamo piegare l'economia di Bologna e della regione per le grida di 50 persone che hanno comprato casa lì?)




Vorrei dire semplicemente la mia, lo scalo era già presente (primi voli di linea 1963) quando il quartiere "BOLOGNINA" non era cosi vasto come ora, parlo tra gli anni 60/70 nei quali venivano costruiti i palazzi cosidetti "Andreatta" a ridosso dello scalo.

Detto questo, non capisco perchè allora non si lasciarono (con i piani regolatori) sui prolungamenti asse pista delle aree verdi di rispetto sotto ai sentieri di decollo e atterraggio più o meno lunghi con divieto di edificare ?

Credo che le norme ICAO in questa materia ci siano, norme secondo me disattese dai piani regolatori di quel periodo, mi piacerebbe sentire altre campane a questo proposito.

Anche perchè da qualche anno sul prolungamento asse pista 30 che punta sul quartiere è stato ulteriormente costruito e anche ora un palazzo è in finitura......

A Bologna per esempio coi piani regolatori si ottenne di non costruire sul colle di San Luca ulteriori case e allora ?

_________________
La cosa più difficile di tutte è di trovare un gatto nero in una stanza buia, soprattutto se non c’è il gatto.
CONFUCIO


Top
   
MessaggioInviato: 13/10/2019, 18:33 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: 05/10/2007, 14:15
Messaggi: 13794
Località: Bologna
Proprio poche settimane fa parlavo con un conoscente che mi diceva: "Sai ho trovato una villetta in vendita in zona Pescarola, davvero bella e ad un prezzo bassissimo."
Non riusciva a capire il perchè, finchè non gli ho fatto presente che è in asse pista dell'aeroporto.
Alla fine la vita è fatta di scelte, ma non ci si può lamentare dopo.
Ve lo dice uno nato e cresciuto in Bolognina. Quanti Dc9 AZ/IG per il sud mi passavano sopra casa. Poi cambiarono le procedure, allungarono la pista,arrivarono aerei di progettazione più recente e i doppi vetri.
Mi lascia perplesso e spero che mentano sapendo di mentire (campagna elettorale ecc..), sentire politici affermare che chiederanno di far partire e atterrare gli aerei solo "dall'altra parte" cit.
Decide il meteo, non il burocrate.

Perchè però nessuno si lamenta che c'è sempre più traffico/rumore/smog di mezzi su gomma? Forse perchè l'auto e il mezzo privato in Italia sono sacri?
L'aeroporto è li dagli anni 20. Si è evoluto come tutte le cose nel mondo. Impensabile bloccare una delle cose più importanti della città. Anzi sappiamo bene quanto ci sarebbe da intervenire (già da tempo) su questa infrastruttura.

_________________
Immagine


Top
   
MessaggioInviato: 14/10/2019, 17:55 
Non connesso

Iscritto il: 06/11/2007, 21:38
Messaggi: 891
Località: Castelfranco Emilia
La querelle sul rumore è assurda.
Lo dice uno che abita a Castelfranco Emilia, esattamente sul punto di allineamento al cono di discesa finale, oltre che affacciato sulla Bologna-Milano, non esattamente una ferrovia poco trafficata.
Tutte le misure utili a mitigare i disagi vanno prese, ma la principale esiste già: a Bologna gli immobili in zona hanno prezzi decisamente più basse che nel resto della città.
Ad un certo punto bisogna guardare all'interesse collettivo. Ma questo è il paese degli egoismi e della non consapevolezza.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

_________________
“Quella che lei chiama Bologna, è un cosa grande, che va da Parma a Cattolica. Dove davvero la gente vive a Modena, lavora a Bologna e la sera va a ballare a Rimini. E' una strana metropoli, che s'allarga a macchia d'olio tra il mare e gli Appennini.”


Top
   
MessaggioInviato: 14/10/2019, 22:29 
Non connesso

Iscritto il: 21/12/2017, 13:27
Messaggi: 126
Aggiungo, la tassa di scopo sull'aviazione è l'ultima perla della politica. Una regione che basa la sua ricchezza su quasi il 50% di export e il 15% del pil nel turismo tassa i viaggi di lavoro e i turisti.
Non mi vengano a dire che a Bologna viene un turismo d'élite perché i dati dimostrano che il vero volano è stato Ryanair e i viaggi low cost.
L'aeroporto è la porta al mondo delle nostre città e dei nostri prodotti e va sostenuto il suo sviluppo.

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
   
MessaggioInviato: 17/10/2019, 10:02 
Non connesso

Iscritto il: 08/08/2017, 7:48
Messaggi: 42
Mi pare di aver letto sul carlino online, che il sig. sindaco di Bologna a proposito del rumore del BLQ, pensa di bloccare lo sviluppo del Marconi e di considerare una integrazione con alternative in regione, e che ne parlerà con la ministra delle infrastrutture.
Siamo alle comiche.
Chi mi sa dire quando scade il mandato del sig. sindaco, poichè una sciocchezza del genere non si debba mai più sentire?


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente 14 5 6 7 8 Prossimo

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net